Pubblicato in: varie

Proverbio

 Le bugie hanno le gambe corte.

Le menzogne si scoprono subito, hanno le gambe corte e non possono andare lontano.

Pubblicato in: friuli, varie

#Impara l’Arte e cucinala ad Arte – Learn the Art and cook it to Art — The sense

Impara l’Arte e cucinala ad Arte Un gioco di parole che ben si sposa con la filosofia del proprietario del Ristorante Grimani, sito in via Mula 5 a Palmanova (UD) nella città a forma di stella del Friuli (Italia).Questa perla incastonata nella stella, è uno scrigno di sorprese che spaziano dal titolare allo staff e […]

#Impara l’Arte e cucinala ad Arte – Learn the Art and cook it to Art — The sense
Pubblicato in: varie

Lo sapevate che ai bombi piace giocare a calcio?

Nel caso non sappiate cosa siano i bombi, non credo esistano parole migliori per descrivere questi imenotteri di quelle usate dall’entomologo britannico Dave Goulson: “Imparai che, malgrado il loro aspetto da orsacchiotto maldestro, i bombi sono intelligenti: sono i giganti intellettuali del mondo degli insetti.” I bombi, infatti, sono bravissimi a orientarsi, a memorizzare le posizioni di tappeti fioriti, a scegliere con cura i loro fiori preferiti anche grazie a inusuali proprietà elettrostatiche, ma, oltre a essere serissimi e diligenti impollinatori, i bombi giocano?

È proprio questa domanda a intitolare una recente pubblicazione (Do bumble bees play?) da parte di un gruppo di ricercatori dell’università Queen Mary di Londra e il quesito scientifico è tutt’altro che un gioco. Al contrario di quanto si potrebbe pensare, l’attività ludica non è affatto ristretta ai soli esseri umani, è stata osservata in diverse specie di altri animali e si pensa possa contribuire al sano sviluppo e mantenimento di quelle abilità cognitive e motorie che poi, in fin dei conti, servono per sopravvivere. Evidenti esempi di comportamento giocoso sono stati precedentemente studiati in mammiferi e uccelli, ma indagini in altri animali, come per esempio gli insetti, sono limitate.

Cosa significa giocare

Bisogna aggiungere che non è facilissimo riuscire a indagare e interpretare correttamente questo tipo di comportamento, soprattutto in una varietà di specie animali diverse, perciò sono stati stabiliti cinque criteri per un approccio più sistematico: un’attività si può effettivamente considerare ludica se risulta essere 1) indipendente da questioni di immediata sopravvivenza; 2) volontaria, spontanea e gratificante di per sé; 3) differente da comportamenti funzionali, come per esempio, il foraggiamento o l’accoppiamento; 4) ripetuta, ma non stereotipata e, infine, 5) iniziata in condizioni prive di stress. Per di più, il gioco può essere sociale, motorio e/o associato a oggetti inanimati e, una volta stabiliti tutti questi criteri e categorie, oltre ad avere perfettamente definito una partita di calcio umana, siamo decisamente pronti a vedere cosa succede nel caso in cui una palla, o più, sia lanciata nel campo dei bombi…continua https://www.wired.it/article/bombi-giocano-a-palla-video-studio-spiegazione/

Pubblicato in: friuli, reblog

Regeni: basta armi italiane all’Egitto, la mozione del FVG — IL MONDO

La proposta avanzata dall’ex sindaco di Udine Honsell chiede anche la smilitarizzazione di Trieste L’ex sindaco di Udine Furio Honsell e i Verdi hanno avanzato nel Consiglio regionale odierno del Friuli Venezia Giulia una mozione che chiede al Governo di vietare “qualsiasi spedizione di materiale militare da Trieste all’Egitto e si giunga al riconoscimento di […]

Regeni: basta armi italiane all’Egitto, la mozione del FVG — IL MONDO
Pubblicato in: friuli, reblog

Il proverbio friulano della settimana

di Vita nei Vita Nei Campi

“San Simon al puarte vie le golesion (si mangie dôs voltes in dì). Letteralmente San Simone, il 28 ottobre, porta via la colazione, si mangia due volte al giorno ed è da riferire all’accorciamento della giornata. D’estate, con le giornate lunghissime e la sveglia vero le 4 c’era tempo anche per la colazione. Ora non più. Ma se avete altre interpretazioni fatecele sapere.

Pubblicato in: friuli, reblog

Pordenone – cosa vedere in 2 giorni — GibboTour

Guarda il video Torniamo nel Friuli per visitare la colorata città di Pordenone, il bel borgo di San Vito al Tagliamento e Sacile, conosciuta come “Giardino della Serenissima”. Il centro storico di San Vito al Tagliamento è racchiuso tra fossati e cinte murarie. Passando da Porta Raimonda ci troviamo nella bella Piazza del Popolo. Sulla […]

Pordenone – cosa vedere in 2 giorni — GibboTour
Pubblicato in: friuli, reblog

Dove andranno a finire la montagna ed i paesaggi dell’ alto Friuli se la Regione Fvg va avanti così? — Non solo Carnia

Ricevo da Marco Lepre, presidente di Legambiente Carnia -Val Canale-Canal del Ferro, questo comunicato, scritto per l”Anniversario della Tempesta Vaia’, che volentieri pubblico pregandovi di leggerlo attentamente. Laura Matelda Puppini.  «Il 28 ottobre, oltre al Centenario della Marcia su Roma, ricorre un altro tragico evento. Sono trascorsi infatti quattro anni dalla Tempesta Vaia, il disastroso…

Dove andranno a finire la montagna ed i paesaggi dell’ alto Friuli se la Regione Fvg va avanti così? — Non solo Carnia
Pubblicato in: reblog, slovenia,

Saggi scelti sulla storia, sulla lingua e sulla società slovena al confine italo-sloveno — Storia Storie Pordenone

Il libro si articola in nove saggi “su vari aspetti legati alla vita degli sloveni nella parte occidentale dell’area del loro insediamento etnico [a cavallo del confine orientale italiano-sloveno: Val […] The post Saggi scelti sulla storia, sulla lingua e sulla società slovena al confine italo-sloveno first appeared on Storia Storie Pordenone.

Saggi scelti sulla storia, sulla lingua e sulla società slovena al confine italo-sloveno — Storia Storie Pordenone