Iosif Brodskij —

Non sono uscito di senno, ma sono stanco dell’estate. Cerchi nel cassettone una camicia, e il giorno è perso. Venga l’inverno e copra tutto, presto, le città e le genti e, innanzitutto, il verde. Io dormirò vestito, sfoglierò libri in prestito, finché non se ne andrà per la sua strada l’anno, quel che resta, come…

Iosif Brodskij —

Investimento mortale a Porcia,la soldatessa al volante era ubriaca

22 agosto 2022

Ad Aviano c’è una base americana.E’successo dove abito io.

Era al volante ubriaca, con un tasso alcolemico pari a 2,09 g/l, la soldatessa americana che, nella notte tra sabato e domenica, ha travolto il 15enne Giovanni Zanier, causandone la morte.

E’ questo l’esito delle analisi, eseguite dopo il tragico incidente avvenuto intorno alle 2.30 di domenica, all’altezza della rotonda di via Lazio, a Porcia. La giovane si era subito fermata a soccorrere il ragazzino, poi, sotto choc, era stata portata in ambulanza all’ospedale di Pordenone.

La Procura di Pordenone ha chiesto al Gip la convalida dell’arresto in flagranza di reato – operato dai Carabinieri subito dopo lo scontro – per la 20enne cittadina americana, militare in servizio alla base Usaf di Aviano, e l’applicazione di misura cautelare degli arresti domiciliari.

Alla soldatessa viene contestato il reato di omicidio stradale colposo, aggravato dalla guida in stato di ebrezza. Mentre era al volante della Volkswagen Polo nera, avrebbe procurato, non volendolo, la morte del 15enne per colpa, consistita anche in negligenza, imperizia e/o imprudenza, precisa in una nota il Procuratore capo Raffaele Tito.

In particolare, mentre percorreva via Roveredo in direzione della statale 13 Pontebbana, all’altezza della rotatoria all’incrocio con via Lazio, la conducente avrebbe aumentato repentinamente la velocità, perdendo il controllo del veicolo, che è finito sul cordolo tra la carreggiata e la pista ciclo-pedonale, invadendola e andando a impattare con il muso della Polo contro il 15enne, travolto e sbalzato a terra.

Il violento impatto al suolo ha provocato la morte del ragazzino, avvenuta intorno alle 4 del mattino per choc emorragico, provocato dai numerosi traumi riportati, in particolare all’addome.

Ora si attende l’udienza di convalida del fermo, che dovrebbe tenersi tra oggi e domani. Successivamente si capirà se la giovane proseguirà il percorso giudiziario in Italia o nel suo Paese, come spesso accade in base ad accordi internazionali per i militari statunitensi all’estero.

Intanto le comunità di Porcia e Pordenone si stringono sempre più attorno alla famiglia di Giovanni, che abitava in via Vallona con i genitori Sergio e Barbara e un fratellino più piccolo. Solare, amante di musica e informatica, lo hanno ricordato gli amici che hanno portato un fiore sul luogo dell’incidente.

La famiglia, distrutta dal dolore, continua anche a chiedere conto all’Amministrazione comunale sul fatto che, a quell’ora, la rotonda di via Lazio era buia visto che le luci vengono spente, dalle 2 alle 7, per risparmiare sulle bollette energetiche aspetto, come sottolineato dal sindaco Marco Sartini, consentito dalla legge. “Non speculiamo sull’illuminazione prima che vengano appurate le dinamiche e lo stato psico-fisico della donna al volante”, aveva commentato il primo cittadino, esprimendo la sua vicinanza e quella di tutta la comunità alla famiglia del giovane.https://www.ilfriuli.it/articolo/cronaca/investimento-mortale-a-porcia-la-soldatessa-al-volante-era-ubriaca/2/270535

PIER PAOLO PASOLINI: l’approccio di Nini a Cecilia — Del cielo stellato

Si mise un po’ a sorvegliare i turni delle ragazze dei Faedis a portare il latte in latteria, e, la sera che toccava a Cecilia, andò a appostarsi sulla strada, poco fuori dal paese, aspettando che tornasse verso casa, tra i campi agghiacciati e quasi scuri, malgrado le ultime fiammate del tramonto in fondo alla […]

PIER PAOLO PASOLINI: l’approccio di Nini a Cecilia — Del cielo stellato

Tre Confini – Tromeja -Dreiländereck — Camminabimbi

È la cima simbolo della pace in cui si incontrano i territori di Italia, Austria e Slovenia. Suggestiva per il panorama è l’idea della pacifica convivenza tra i popoli dei tre grandi ceppi linguistici europei (slavo, germanico e latino). La cima può essere raggiunta da tutti i 3 versanti. Salendo dall’Austria c’è la seggiovia da […]

Tre Confini – Tromeja -Dreiländereck — Camminabimbi

Mirana Likar: Obrobno / Perifericamente — La casa di carta – Papirnata hiša

Il racconto di Mirana Likar tradotto da Sergio Sozi / Zgodba Mirane Likar,ki jo je v italijanščino prevedel Sergio Sozi Perifericamente (2° classificato al Concorso indetto dall’ARS) Aniela Ferrari, nella camera al piano di sopra, sta seduta sul bordo del letto ricoperto di bianco. Si dondola un po’ avanti e indietro perché questo la fa […]

Mirana Likar: Obrobno / Perifericamente — La casa di carta – Papirnata hiša

NIČ O LJUBEZNI/NIENTE SULL’ AMORE

da fb

NIČ O LJUBEZNI / Lucija Stupica

Kako to razumem?

Da brcam v meglo,

a se dotikam.

Vem, nekaj je, nečesa ni.

Pa vendar je lastovka,

vrača se vsakič znova

in se vsakič znova skozi kopreno

obrača k svojim prisluškovalcem.

Ker je James Tate Finec,

sem lahko Španka s predrobno

nogo in drhtečim krilom.

In ob vsem tem še nisem nič

rekla o ljubezni.

Niente sull’amore / Lucija Stupica

Come lo spiego?

Che tiro calci alla nebbia,

ma sfioro qualcosa.

Lo so, qualcosa c’è e non c’è.

E comunque è una rondine,

fa ritorno di nuovo e ancora

ed ogni volta di nuovo attraverso il velo

si volge a chi sta in suo ascolto.

Se James Tate è finlandese,

io posso essere spagnola con una gamba

troppo esile e la gonna tremolante.

E in mezzo a tutto questo non ho ancora

detto niente sull’amore.

Traduzione di Michele Obit

Lucija Stupica è nata nel 1971 v Šmarje pri Jelšah. Ha frequentato la Facoltà di architttura a Lubiana. Tra il 1997 e il 2004 ha collaborato con la rivista Gloss, dal 2004 scrive per le riviste Hiše e Flash.Nel 2001 ha pubblicato la sua prima raccolta poetica, “Čelo na soncu”, che ha ottenuto il premio come miglior libro esordiente, seguita da “Vetrolov” (2004) e “Otok, mesto in drugi” (2008). Nel 2006 è uscita, tradotta in croato, la raccolta “Pulsiranje”, mentre con il titolo “Lange Wintertage” è stata anche pubblicata una miscellanea di sue poesie tradotte in tedesco da Ludwig Hartinger. Suoi versi sono stati inclusi in antologie slovene e di altri Paesi, oltre che in riviste americane, macedoni, bosniache, italiane e finniche.
Vive in Svezia.

Lucija Stupica è stata ospite di Casa della poesia nella primavera 2012 nell’ambito di un progetto di “poeti in residence”.

Ha preso parte sempre nel 2012 alla manifestazione “La poesia resistente! Incontri internazionali” (Salerno).

Museo civico di storia naturale di Pordenone — Erica Pinaffo

Agosto è il mese in cui quasi tutti partono per le mete turistiche e le città si svuotano, ed è proprio in questo periodo che a me piace girovagare per la mia città. Negli ultimi anni anche Pordenone è diventata meta di un pochino di turismo, nulla a che vedere con le grandi città però […]

Museo civico di storia naturale di Pordenone — Erica Pinaffo
graziella valeria rota

Uno spazio speciale per pensare, dire e fare, Tanti momenti e tanti incontri e condivisioni nel fare arteVita. Tutte le possibili tecniche, espressioni per cambiare e condividere momenti di perplessità della vita comune tra esseri viventi. Donne e uomini hanno bisogno di capirsi senza violenza, le parole, gli accordi sono il fondamento della relazione. Per tutto questo è il mio Blog

Free Content Collide.O.Scope

Curation e-Fun ✓☺

fiorella fiorenzoni

La vita è un sillogismo d'amore!

Tra Italia e Finlandia

Un blog per condividere le bellezze naturali e artistiche dei nostri due Paesi.

Yeni Belqis

Il blog di Chiara Peri

Kartka z brulionu

Witam i zapraszam do przejrzenia mojej twórczości.

WalkingRunCentroStorico ASD

“Se non sai dove andare, tutte le vie ti ci porteranno”. di #Confucio

Piccoli Camaleonti

Il blog sul bilinguismo per genitori intrepidi

MANUELA GHIRARDI - IDEE

Just another WordPress.com site

Ve la do io la Cina... e forse l'Asia

Racconti, storie, video, suggerimenti sull'Asia, con un particolare occhio alla Cina. Da una giornalista che vive in questo meraviglioso continente da 10 anni.

Erica Pinaffo

Fluffy Photos

L'Ombra delle Parole Rivista Letteraria Internazionale

L'uomo abita l'ombra delle parole, la giostra dell'ombra delle parole. Un "animale metafisico" lo ha definito Albert Caraco: un ente che dà luce al mondo attraverso le parole. Tra la parola e la luce cade l'ombra che le permette di splendere. Il Logos, infatti, è la struttura fondamentale, la lente di ingrandimento con la quale l'uomo legge l'universo.

Ettore Massarese

un navigatore cortese

Tra la natura in famiglia

Travel | Interior Design| Handmade

Viaggiatoritaliani

Viaggia per imparare, scoprire, vivere

Chiacchiere Fotografiche

Il blog sulla fotografia, dallo scatto alla post produzione

Sonnenbarke

Ma dove troverò mai il tempo per non leggere tante cose? (Karl Kraus)

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito