Pubblicato in: attualità

In Slovenia benzina a 1,5 euro

Fino a metà aprile in Slovenia la benzina costerà al massimo 1,503 euro al litro, il diesel 1,541. Lo ha deciso il Governo sloveno per bloccare il rialzo dei prezzi dei carburanti alle pompe. La regolamentazione è in vigore dal 15 marzo.

dal Dom

Pubblicato in: slovenia,, turismo,

L’hotel Kanin di Plezzo/Bovec torna in mani locali

Chiuso da quasi un decennio, l’Hotel Kanin attende ovviamente tempi migliori con un nuovo proprietario, il noto uomo d’affari sloveno Ivan Fornazarič. Un imprenditore di Vogrsko, che opera a Dubai da oltre 30 anni, ha acquistato il più grande hotel dell’Isonzo dalla società di Capodistria Alpe Adria Hotels con comproprietari russi. L’hotel dovrebbe riaprire nell’estate del 2023.

Dopo che la stazione sciistica di Kanin è stata temporaneamente chiusa a causa di un incidente in gondola nel 2013, anche il gestore dell’hotel Hit Bovec è finito in bancarotta. Due anni dopo, uomini d’affari di Capodistria con capitale russa vennero come salvatori e iniziarono a rinnovare l’edificio, ma l’investimento non fu completato.”Sono rimasto deluso dai russi alla fine, ma l’hotel è stato salvato. Mi dispiace anche per alcuni altri acquirenti interessati che non hanno avuto l’opportunità in quel momento “, ha affermato il sindaco di Bovec Valter Mlekuž.

Come dice lui, il nuovo proprietario si è presentato di recente a Bovec. Ivan Fornazarič, che gestisce un’azienda di successo per la produzione di rimorchi e rimorchi, dovrà trasferire una grossa somma nella struttura con più di 100 camere e 250 posti letto oltre al prezzo di acquisto per completare la ristrutturazione, che comprende anche un centro benessere centro. “Naturalmente, i dettagli dell’investimento saranno presto rivelati dallo stesso proprietario”, ha aggiunto Mlekuž.

L’Hotel Kanin è stato costruito nella regione di Bovec nel 1973. È stato progettato dall’architetto Janez Lajovic, che ha ricevuto il premio per il miglior design di quell’anno, e l’Associazione degli Architetti della Slovenia lo ha classificato tra i 50 edifici del patrimonio architettonico del 20° secolo. La cresta del suo tetto imita la cresta dei Monti Kanin.

Durante questo periodo, il più piccolo Hotel Soča della società locale Soča Rafting è cresciuto nel centro di Bovec e un nuovo hotel sarà costruito nell’aeroporto dall’imprenditore Dolenjska Ivan Kralj.

tradotto dal Novi Matajur