Giuseppe Ungaretti

Oggi ricorre l’anniversario della morte del poeta Giuseppe Ungaretti (8 febbraio 18881 giugno 1970)Lo ricordiamo con le sue celebri poesie “San Martino del Carso” (Valloncello dell’ Albero Isolato il 27 agosto 1916) e “I fiumi”

Di queste case

non è rimasto

che qualche

brandello

di muro

Di tanti

che mi corrispondevano

non è rimasto

neppure tanto

Ma nel

cuore nessuna

croce manca

È il mio cuore

il paese più straziato

***

Potrebbe essere un'immagine raffigurante crepuscolo e cielo
La chiesa di San Martino con il suo bel campanile.

Mi tengo a quest’albero mutilato
Abbandonato in questa dolina
Che ha il languore
Di un circo
Prima o dopo lo spettacolo
E guardo
Il passaggio quieto
Delle nuvole sulla luna

Stamani mi sono disteso
In un’urna d’acqua
E come una reliquia
Ho riposato

L’Isonzo scorrendo
Mi levigava
Come un suo sasso
Ho tirato su
Le mie quattro ossa
E me ne sono andato
Come un acrobata
Sull’acqua

Mi sono accoccolato
Vicino ai miei panni
Sudici di guerra…

dal web