Categorie
attualità minoranza slovena ricorrenze

(O)lifavica-DOMENICA DELLE PALME

ezimba18169588589103
Chiesa di San Giorgio -Sveti Jurij Bardo-Lusevera

Lusevera-Bardo

Te dan na (O)lifavicu semo šli sousje po olif,tuò ke nu diélajo še nas judje.A zàt semò a neslì ta kišì ,ke potin te stari,kar o paršou hùd timp su a sažgali.Su a sažgali ta-na orade,ta- na zuna (.).(.). Su se žénali kudan ,nič druzaa,niésu gali nič. Su zuoniéli  zuoni ,kar to bo hud tìmp so zuoniéli zuoni :alòre judje su šli po te olif žénani,su daaržali te stari e se tu niésu miéli taa staraa ,su uzéli nu mar taa novaa,ne, ma nu niesu mai sažgali usaa ,zake tu -u kìši o miéu bitì simpri te zénani olif. Kar o mar katéri ke su paršli ženuuat alòre su tu u den bujùt tu -u nu riéč uodu anu olif, ke saka kiša na a miéla.

dal numero unico Zavarh 27 žetnjaka 1997 a cura del Centro ricerche culturali Bardo

Nel giorno della Domenica delle Palme tutti andavamo a prendere l’olivo,ciò che fa ancor oggi la nostra gente. Tutti lo portavano a casa e quello vecchio quando era brutto  tempo veniva bruciato all’aperto nel campo.Con l’olivo ci  si benediva. Quando era brutto tempo suonavano le campane,allora la gente prendeva l’olivo, teneva quello vecchio e se non lo aveva usava un po’ di quello nuovo.Ma non lo bruciava tutto,perchè in casa doveva esserci sempre l’olivo benedetto .

127533815513037372823996olive_branch-hi
Categorie
attualità notizie

È ARRIVATA L’ORA LEGALE!

ForEst – Studio Naturalistico

Potrebbe essere un cartone

È ARRIVATA L’ORA LEGALE! 🕰️🧑‍⚖️

Nelle antiche civiltà contadine i ritmi lavorativi erano scanditi dal sole ☀️: la “ora prima” era quella che seguiva il suo sorgere e variava durante l’anno assieme all’alba, inducendo le persone a svegliarsi prima in estate e più tardi in inverno. 🌄Con l’industrializzazione 🏭, e ancora di più con la diffusione dell’energia elettrica 🔌, la disponibilità di luce buon mercato favorì l’adozione di abitudini serali sempre più tarde nella popolazione. 🌃Tra i primi a preoccuparsi per le conseguenze che ciò provocava sui consumi (a quel tempo di candele 🕯️), nel 1784, ci fu Benjamin Franklin, che propose di adottare alcune norme che inducessero la popolazione a svegliarsi prima, sfruttando tutte le ore di luce mattutine. Tra di esse quella che colpisce maggiormente l’immaginazione recitava “che si sparino cannoni in ogni strada, per svegliare efficacemente i pigri e farli aprire gli occhi”. ⏰Né i suoi tentativi né quelli successivi di modificare le abitudini e gli orari degli abitanti della civiltà industruale ebbero successo.Per ovviare questo problema venne quindi inventata l’ora legale. La paternità dell’idea viene attribuita a George Vernon Hudson, entomologo ed astronomo neozelandese, che la ipotizzò nel 1895. Ma fu in seguito alla promozione portata avanti dal britannico William Willett che nel 1916 il Regno Unito la adottò ufficialmente. 🇬🇧Da lì si diffuse agli altrii paesei europei, che in seguito alle carenze economiche causate dalla prima guerra mondiale avevano iniziato a dare grande importanza al risparmio energetico.(immagine tratta da: https://www.flickr.com/photos/steveb59/40967983582)

Categorie
friuli letteratura, luoghi video.

Il Friuli di Carlo Sgorlon

Viaggi digitali d’autore #13 Versione LIS
Proseguono i viaggi promossi da Fondazione Pordenonelegge con Regione Friuli Venezia Giulia e PromoTurismoFVG.
Il format del progetto “Friuli Venezia Giulia terra di scrittori. Alla scoperta dei luoghi che li hanno ispirati” fa tappa nel Friuli di Carlo Sgorlon con Martina Delpiccolo.
Qui la versione LIS.