Pubblicato in: slovenia,

SLOVENIA — Crazy Jungle

STORIA Abitata da tribù illiriche e celtiche, la regione nel I secolo a.C. diventò parte della provincia romana della Pannonia e del Norico. Nel VI secolo d.C. venne popolata da slavi del sud, che nel secolo successivo costituirono il regno di Samo. Tra l’VIII e il X secolo fu sotto il controllo degli avari, dei […]

SLOVENIA — Crazy Jungle
Pubblicato in: friuli

“Europa. Quale futuro?”, dal 18 al 31 gennaio quattro appuntamenti su Radio Onde Furlane e un confronto a più voci sull’integrazione europea — KLARIS

Si intitola “Europa. Quale futuro?” e si propone di diffondere, tra i cittadini e in particolare tra i più giovani, la cultura democratica e i valori fondamentali dell’Unione europea per promuovere coscienza, partecipazione e cittadinanza attiva. L’iniziativa, realizzata dal Centro di documentazione europea ‘G. Comessatti’ dell’Università degli studi di Udine e dal Centro di documentazione […]

“Europa. Quale futuro?”, dal 18 al 31 gennaio quattro appuntamenti su Radio Onde Furlane e un confronto a più voci sull’integrazione europea — KLARIS
Pubblicato in: ricorrenze

Santi Cirillo e Metodio co-patroni d’Europa

360px-Cyril_Methodius25K
da wikipedia

Costantino, meglio noto con il nome monastico di Cirillo (greco: Κύριλλος; cirillico: Кирилъ; Tessalonica, 826 o 827 – Roma, 14 febbraio 869), è stato evangelizzatore di Pannonia e Moravia nel IX secolo e inventore dell’alfabeto glagolitico. È venerato come santo dalla Chiesa cattolica e dalla Chiesa ortodossa assieme al fratello Metodio (greco: Μεθόδιος; cirillico: Меѳодїи; Tessalonica, 815 o 825 – Velehrad, 6 aprile 885) anch’egli evangelizzatore bizantino dei popoli Slavi…

Il culto-I santi Cirillo e Metodio sono considerati patroni di tutti i popoli slavi; nell’ambito della Chiesa cattolica sono molto venerati in Slovenia, Slovacchia, in Croazia, Repubblica Ceca e Repubblica di Macedonia. Nel 1980 papa Giovanni Paolo II con la lettera apostolica del 31 dicembre 1980 Egregiae virtutis li elevò a compatroni dell’Europa, assieme a san Benedetto da Norcia.

Nell’Enciclica Slavorum Apostoli Giovanni Paolo II afferma che “Cirillo e Metodio sono come gli anelli di congiunzione, o come un ponte spirituale tra la tradizione occidentale e quella orientale, che confluiscono entrambe nell’unica grande Tradizione della Chiesa Universale. Essi sono per noi i campioni ed insieme i patroni dello sforzo ecumenico delle Chiese sorelle d’Oriente e d’Occidente, per ritrovare mediante il dialogo e la preghiera l’unità visibile nella comunione perfetta e totale”.

La Chiesa Cattolica fa oggi memoria comune dei due santi il 14 febbraio, ma in passato essi sono stati festeggiati anche in altre date. La Chiesa Ortodossa festeggia il 14 febbraio solo Cirillo, mentre Metodio è commemorato il 6 aprile; i due santi sono inoltre ricordati insieme l’11 maggio e il 17 luglio. Anglicani e luterani ricordano entrambi i santi il 14 febbraio, con qualche eccezione.Giovanni Paolo II li ha proclamati (1980) compatroni d’Europa.(da https://www.wikiwand.com/it/Cirillo_e_Metodio)