Pubblicato in: varie

Sant’Antonio Abate — words and music and stories

Oggi si festeggia Sant’Antonio Abate, un eremita egiziano che visse in una grotta nel deserto della Tebaide in meditazione e contemplazione, lottando a lungo contro gli insidiosi attacchi del demonio (le famose tentazioni rappresentate in tante opere d’arte).Condusse una vita dura e piena di privazioni, ma questo non gli impedì di vivere molto a lungo: […]

Sant’Antonio Abate — words and music and stories
Pubblicato in: Senza categoria

Il monte Canin

Di I, Johann Jaritz, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=2378093

Il monte Canin (mont Cjanine in friulanoKanin in slovenoCjanen in resiano[1]) (2.587 m s.l.m.) è una montagna delle Alpi Giulie, che dà il nome all’omonima catena e segna il confine fra provincia di Udine (comuni di Chiusaforte e Resia) e la Slovenia (comune di Plezzo), l’ultimo massiccio montuoso delle Alpi Giulie in territorio italiano, scendendo da nord verso sud.

Il gruppo del Canin è costituito da un colossale altipiano calcareo, alto dai 1.800 ai 2.300 m culminante in una larga cresta che lo percorre in tutta la sua estensione, posta tra la Val Raccolana a nord e la Val Resia a sud. Solo verso est questa cresta si biforca, dando origine alla val Mogenza. A sud, verso la conca di Plezzo, l’altopiano ha la forma di un grande mare di roccia. Sul lato Nord, in territorio italiano, è presente un ghiacciaio (in effetti tre piccoli ghiacciai), che con i suoi 2200 m di quota è uno dei più bassi della catena alpina e che è però, al pari di tanti suoi simili nelle Alpi, in forte regressione negli ultimi anni in conseguenza dei mutamenti climatici in atto.

Dalla cima si gode un panorama: verso nord lo Jôf di Montasio (2.754 m) e lo Jôf Fuart (2.666 m), verso est il Mangart (2.677 m), lo Jalouz e il Tricorno (2.853 m), verso sud i Monti Musi e il Gran Monte, la pianura friulana e l’Alto Adriatico. continua su https://it.wikipedia.org/wiki/Monte_Canin